Come una goccia di acqua marina

Benpensanti e moralisti, gente dalla mentalità ristretta, credono che danzare sia un sacrilegio. Pensano che Dio ci abbia fatto dono della musica, non solo la musica che riproduciamo con voci e strumenti, ma quella che sottende a tutte le forme di vita, per poi vietarci di ascoltarla. Non si accorgono che tutta la natura canta? Nell’universo tutto si muove secondo un ritmo: il battito del cuore, le ali di un uccello, il vento in una notte di temporale, il fabbro che lavora il ferro, i rumori che circondano nel ventre il bimbo non ancora nato… Tutto partecipa, in modo appassionato e spontaneo, a un’unica e meravigliosa melodia. La danza dei dervisci rotanti è un anello di questa catena infinita. Come una goccia di acqua marina porta dentro di sé l’oceano, così la nostra danza riflette e insieme cela i segreti del cosmo.”

Elif Shafak, Le quaranta porte, BUR Rizzoli, 2009

DERVISCI-DI-KONYA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.